Una delle principali caratteristiche dei dispositivi JoyBion è che generano costantemente una ionizzazione bipolare, ovvero ioni positivi e negativi. Per verificare che l’apparecchio emetta tali ioni è necessario utilizzare un apposito misuratore ma, se gli elettrodi a fibra di carbonio presenti all’interno del dispositivo sono intatti, è comunque sicuro che JoyBion stia lavorando per generare una ionizzazione salutare. Solo dopo moltissimi anni tali fibre potrebbero avere dei problemi, in tal caso è possibile sostituirli.

Per ottimizzare l’emissione di ioni è essenziale pulire periodicamente le fibre di carbonio presenti sugli elettrodi per assicurarsi che lavorino sempre al meglio.  

Condividi